AlmaNews
AlmaNews
Laurea ad honorem per Mohammad Yunus
Mohammad Yunus

  Il conferimento della laurea:
    Video MPEG 13 MB

  La prima parte della cerimonia:
    RealVideo 35 min
Mohammad Yunus

Per il valore psicologico della sua attività economica, Mohammad Yunus, fondatore e direttore della Grameen Bank, ribattezzato il "banchiere dei poveri", il 15 ottobre è stato insignito della laurea ad honorem in Scienze della Formazione.
È la prima laurea ad honorem che Yunus riceve in Scienze della Formazione; il merito è il valore aggiunto prodotto dalla sua esperienza in campo economico che risulta interessante in chiave di formazione psicologica.

Per capire il motivo bisogna conoscere la storia della "sua" banca: la banca rurale (questa la traduzione dal bengalese di Grameen Bank), nel 1976 ha lanciato il "progetto microcredito". Gli interessati sono stati dapprima 40 mila villaggi in Bangladesh; poi il modello si è diffuso in 58 paesi di tutti e 5 i continenti, coinvolgendo attualmente circa 5 milioni di beneficiari. Non solo di paesi sottoviluppati. Un sistema di prestiti cha ha individuato come elemento essenziale per l'erogazione e il recupero non l'individuo, ma il gruppo in modo da creare un vincolo di comunità. Grazie a questo 12 milioni di persone solo in Bangladesh sono riuscite ad interrompere il circolo vizioso dello sfruttamento, ma anche a finanziare l'acquisto o la ricostruzione di case e per migliorare le proprie condizioni di vita. La concessione di prestiti a diseredati ha tassid'insolvenza inferiori al 2%. Questo perché nella ricetta di Yunus, a differenza delle garanzie tangibili richieste dalle banche "normali", c' la cosiddetta jont-liability ovvero la responsabilità di gruppi ristretti di debitori.

Già ospite lo scorso anno dell'Ateneo bolognese, invitato come docente del Master per "Esperti nella gestione dei gruppi tra normalità, devianza, e marginalità" diretto dalla prof.ssa Luisa Brunori, Yunus è tornato a Bologna, dove sulla scia del suo rapporto costante con l'Università si è costituita l'associazione "Micro.Bo"; ne fanno parte docenti e studenti con l'intento di applicare l'esperienza del micocredito anche alla società occidentale, ed in particolare alla realtà emiliano-romagnola.


Home Page Home
Page
AlmaNewsAlmaNews