AlmaNews
AlmaNews
Don Ciotti
L'entrata
L'inizio della cerimonia
Video MPEG 6,20 MB / 680 Kb

Il 1░ luglio 1998 viene conferita a Don Luigi Ciotti, su proposta del Consiglio di FacoltÓ di Scienze dell'Educazione, la Laurea honoris causa.
La storia di Don Ciotti non è una storia di buoni sentimenti, ma una storia fortemente connessa alle scienze dell'educazione. Nel 1966 Luigi Ciotti crea il "Gruppo Abele" che opera all'interno delle carceri minorili ed aiuta le vittime della droga. Nel 1982 viene costituito il coordinamento nazionale delle comunità d'accoglienza, il CNCA, e nel 1986 Ciotti diventa il primo presidente della Lega italiana per la lotta contro l'Aids, Lila. Il 25 marzo 1995 viene fondata "Libera" e nasce anche il mensile "Narcomafie".

La lezione
La lezione
Video MPEG 7,63 MB / 836 MB

In lui c'è lo sforzo di studioso della realtà e interprete della sofferenza. È un prete, e non l'unico, che ha dedicato la vita ad azioni di carattere sociale, soprattutto la tossicodipendenza. Ma Luigi Ciotti fa notare che prima ha iniziato l'azione che ha portato al gruppo Abele e poi si Ŕ fatto prete. Le sue posizioni non sono mai frutto di una proposta protagonistica: rifiutare il protagonismo significa organizzare le cose in modo tale che il protagonismo sia incompatibile con l'organizzazione stessa.
"Persone e non problemi" e "restituire l'uomo all'uomo": sono due frasi fondamentali nel lavoro di Luigi Ciotti.

La laurea

Il punto cardine di una riflessione fondamentalmente pedagogica è il nodo costituito dall'impatto fra un progetto di liberazione e la resistenza di chi sarÓ liberato.
L'elemento fondamentale sta nel costruire figure professionali che si distinguono dalla generosità del volontariato. L'elemento cardine è quello della responsabilità, una parola che si può contrapporre ad onnipotenza: noi non siamo onnipotenti e per questo ci assumiamo una responsabilità in una storia, in un processo.

La laurea

Somministrazione controllata di eroina è tema che fa scatenare pareri contrapposti. La discussione che ne è nata ha avuto livelli anche molto bassi. Ed è su questi livelli che si deve misurare la fatica di Luigi Ciotti. Assumere una responsabilità vuol dire sapere che vi è un rischio continuo di essere accusati di ciò che è esattamente l'opposto per cui si opera. La tossicodipendenza comporta dei rischi di scontro d'opinioni. Inoltre, esiste il rischio continuo di essere usato, di essere interpretato per sostenere cause che non sono quelle a cui si dedica. È un rischio che fa parte dell'attività educativa.

La laurea
La Laurea
Video MPEG 7,91 MB / 866 Kb

Don Ciotti fa continuamente riferimento alla strada: ma fare riferimento alla strada significa rischiare continuamente di essere travolti. A questo rischio Ciotti ha risposto con l'organizzazione del gruppo.
Inoltre, poiché la responsabilità aumenta con l'acquisizione di conoscenza, don Ciotti conosce molto bene il mondo della droga e del narcotraffico, le mafie e questo è rischio della vita.
E c'è infine il rischio della riflessione, del considerare quali sono i limiti di una grande azione che si sta compiendo.
Ed è proprio questo che permette di considerarlo uno studioso e un modello per le scienze dell'educazione.


Home Page Home
Page
AlmaNewsAlmaNews