AlmaNews
AlmaNews
Futurshow
Mosaico
  Video MPEG 3,61 MB / 400 Kb

L'Università di Bologna ha partecipato al Futurshow 1998 presentando alcuni progetti nei settori della ricerca e della didattica.

Lo stand
  Video MPEG 10,5 MB / 1,12 MB

Un servizio informazioni dotato anche di collegamento ad Internet ha fornito ai numerosi visitatori informazioni sulle attività presentate e, più in generale, sui curricula offerti dall'Ateneo.

Il padiglione 36
  Video MPEG 13,5 MB / 1,43 MB
Padiglione 36
Diapason

Diapason è il nome di un sistema interattivo per lo studio personalizzato delle lingue basato sull'uso di strumenti multimediali sviluppato presso il CILTA (Centro Interfacoltà di Linguistica Teorica e Applicata). Un'attenta progettazione dei materiali didattici e del software hanno permesso di costruire un sistema capace di seguire l'apprendimento degli allievi in tutte le sue fasi (studio, test, esercitazione, autovalutazione). Il software è composto da un ipertesto suddivise in 14 unità didattiche e contenente 290 esercizi di varie tipologie e difficoltà.

Progetto VirtUE

Tra le sperimentazioni didattiche avanzate presentate dall'Ateneo, il corso Dynamic System Identification, sviluppato nell'ambito del progetto europeo VirtUE (Virtual University for Europe), si basa su ipertesti tecnologicamente avanzati inseriti su Internet, su un tutorato remoto e sull'uso di un laboratorio didattico interattivo platform-independent (Java) sviluppato presso il CITAM. Il corso è stato inserito nei curricula per una Laurea in Ingegneria presso le Università di Bologna e Ferrara per l'A.A. 1998/99.
(Presentazione in PowerPoint - 2,18 MB)

Diapason

L'antica Bononia riprende forma sul video consentendo un viaggio virtuale nel tempo che permette di scegliere il periodo storico in cui calarsi, scoprendo quali erano le strade, i palazzi, le piazze. Il progetto NUME, basato su una collaborazione tra l'Università di Bologna ed il CINECA, sta sviluppando un museo elettronico della città che, grazie a ricerche meticolose ed a ricostruzioni vettoriali, consente una ricostruzione fedele dell'assetto urbanistico di Bologna attraverso i secoli.

La sede distaccata del DEIS presso Villa Griffone a Pontecchio Marconi ha presentato la propria attività di ricerca nel settore dei sistemi radiomobili insieme ad alcuni sviluppi nel settore delle telecomunicazioni. Tra questi il sistema UMTS (Universal Mobile Telecommunication System) che consentirà un accesso flessibile alla rete globale di comunicazioni da qualunque punto del globo.
(Nell'immagine a sinistra la ricostruzione di una apparecchiatura Marconiana)

UB hand

Sviluppata presso la Facoltà di Ingegneria, questa mano meccanica a tre dita imita la mano umana per la capacità di manipolazione degli oggetti. È mossa da un sistema sensoriale che comprende sensori tattili e di forza miniaturizzati e distribuiti sulle falangi della mano stessa in modo da consentire undici movimenti. Oltre alla mano è presente un polso, articolato su due posizioni, che lo collega al braccio robotico portante.


Home Page Home
Page
AlmaNewsAlmaNews