AlmaNews
AlmaNews
Anfitrione
La locandina

Saggio di fine anno degli allievi del corso di regia del Professor Arnaldo Picchi al Dipartimento di Musica e Spettacolo; una cinquantina di studenti hanno portato in scena lunedì 5 e martedì 6 luglio nel Chiostro di San Giovanni in Monte, un difficile testo del drammaturgo Heinrich von Kleist, "Anfitrione".


  Video MPEG 5,36 MB / 590 Kb

Gli studenti, in veste di attori, ma anche di addetti alle luci, fonici e costumisti si sono cimentati nella concretezza della pratica teatrale dopo l'apprendimento della teoria. Dalla grammatica alla pratica, soprattutto in questo caso, c'è una bella differenza.


  Video MPEG 6,31 MB / 690 Kb

  Video MPEG 11 MB / 1,17 MB

"Anfitrione" è un testo molto difficile, raramente rappresentato (l'ultima volta in Italia lo ha portato Vasiliev due anni fa) perché complesso e intrecciato su diversi piani e chiavi di lettura. Von Kleist lo aveva inizialmente affrontato come traduttore, partendo da quello di Molière a sua volta mutuato e rifatto sull'originale di Plauto, e lo ha poi rimaneggiato, sottolineando sfumature diverse, dal tema più ricorrente nel medioevo della figura del marito, che i servi fingono di non riconoscere, a quello dell'adulterio, a quello del doppio, fino all'arroganza dei potenti: Giove che prende le sembianze di Anfitrione per generare un figlio, Ercole, con Alcmena, moglie dell'eroe che sta per tornare trionfante dalla campagna militare.


Home Page Home
Page
AlmaNewsAlmaNews