AlmaNews
AlmaNews
Cimbelino

  Backstage:
   Video MPEG 8,14 MB
   RealVideo 1 min

William Shakespeare riscuote da sempre un grande successo in Italia. C’è però un suo testo che ha incontrato numerose difficoltà nel nostro Paese: si tratta del Cimbelino, che per la seconda volta nella storia è stato rappresentato in Italia, nel complesso di San Giorgio in Poggiale a Bologna, dal 29 febbraio al 5 marzo. Si tratta di una rappresentazione originale, che ha visto molti giovani sul palcoscenico e tra gli spettatori.

"Il Cimbelino è un testo fiabesco –ha evidenziato Arnaldo Picchi, regista dello spettacolo e direttore del DAMS– Spero che molti bambini vengano a vederci; le musiche celtiche, le scene particolarmente vivaci si adattano molto bene a un pubblico di giovanissimi, come del resto avviene in Gran Bretagna, quando viene rappresentata questa opera di Shakespeare".
Ed ha così continuato, spiegando le difficoltà riscontrate nel mettere in scena l'opera: "...Le scene sono molto complesse e riguardano ambienti diversi come Roma, la Bretagna e il Galles. Ci sono poi molte battute sugli Italiani. Questo spiega le difficoltà incontrate dal Cimbelino da noi".


  Alcuni momenti dell'opera:
    RealVideo 10,18 min
  Il finale:
    Real Video 9,32 min

È stata la Fondazione Carisbo, promotrice dell’iniziativa, a scegliere Arnaldo Picchi per la regia, dopo il successo dell’Enzo re di due anni fa.
Le scene sono state realizzate da Enrico Manelli, docente di scenografia all’Accademia delle Belle Arti, le musiche sono di Roberto Picchi, mentre i costumi sono del laboratorio di Giancarla Evangelisti.
Il Cimbelino ha una storia complessa, ma affascinante, che prende spunto da una novella del Boccaccio. Una storia d’amore si intreccia con la guerra, da Roma si arriva al Galles, passando per la Bretagna.
"Non è stato facile modificare il testo originale – ha concluso Arnaldo Picchi – ma alla fine siamo riusciti a produrre uno spettacolo di un’ora e quaranta minuti, con ventidue personaggi, sempre molti".
Una rappresentazione complessa, quindi, sospesa tra l’opera e la fiaba, che ha cercato di far conoscere il teatro d’autore ai giovanissimi.


Home Page Home
Page
AlmaNewsAlmaNews